Here's a great tip:
Enter your email address and we'll send you our weekly magazine by email with fresh, exciting and thoughtful content that will enrich your inbox and your life, week after week. And it's free.
Oh, and don't forget to like our facebook page too!
To view Shabbat Times click here to set your location

Giovedi, 15 Febbraio, 2018

Orari Halachici (Zmanim-Orari Halachici)
To view Halachic Times click here to set your location
Storia Ebraica

Il 30 di Shevat è un giorno festeggiato dai discendenti di Rav Yomtov Limpan Heller (1579-1654) come un giorno di ringraziamento per la sua liberazione dopo esser imprigionato a Vienna nel 1629.

Rav Yomtov Lipman è stata una delle figure rabbiniche importanti dell'inizio del 17esimo secolo. Noto come il Tosfot Yomtov dopo il suo commento omonimo sulla Mishnà, egli ha anche scritto commenti importanti. Un allievo del Maharal di Praga, Rav Yomtov Lipman fu nominato Dayan, giudice rabbinico, alla giovane età di diciotto anni. Successivamente svolse varie posizione rabbiniche prestigiose tra cui rabbino di Nicolsburg e Vienna. Nel 1627 fu richiamato a Praga dove fu nominato capo rabbino.

Egli si rifiutò di seguire il volere dei cittadini ricchi ed influenti della città e cercò di alleviare le tasse imposte ai poveri. Per questo i suoi nemici lo accusarono falsamente di tradimento e di conseguenza Rav Yomtov Lipman fu arrestato nel 1629 e ricevette una sentenza di morte. Le comunità Ebraiche della Boemia riuscirono a commutare la sentenza, obbligandolo a pagare una tassa elevata, tuttavia i suoi nemici riuscirono ad ottenere una decisione imperiale che egli non avrebbe potuto officiare come rabbino in nessuna città dell'impero, lasciandolo così senza casa e senza un modo di sostentamento. Ci vollero molti anni fin quando il rav riuscì a pagare il resto della multa e solamente nel 1644 egli si stabilì a Cracovia dopo essere stato nominato rabbino capo della città che egli sentì di poter festeggiare il suo rilascio.