Contattaci
Il 19 del mese ebraico di Kislev segna la 'nascita' del Chassidismo, il giorno quando gli insegnamenti sono usciti dal grembo della mistica per emergere alla luce del sole.

19 Kislev

19 Kislev

Rosh Hashanà del Chassidismo

 Email

Yud Tet Kislèv, il 19 di Kislev, è la data in cui si celebra la liberazione di Rabbi Shneur Zalman di Liady (18 Elùl 1745 - 24 Tevèt 1812) dalla prigionia zarista. Rabbi Shneur Zalman, noto anche come l’Alter Rebbe, fu uno dei principali discepoli del Maghid di Mezeritch, a sua volta discepolo del Bà’al Shem Tov.

Fondatore del movimento chassidico Chabàd Lubavitch, l’Alter Rebbe fu autore del Tanya e dello Shulkhàn ’Arùkh. Il Bà’al Shem Tov lo definì “un’anima del mondo di Atzilùt scesa in questo mondo per illuminarlo con la profondità della Torà”.

Breve biografia
Su richiesta del Maestro, si occupò della compilazione di uno Shulchàn 'Arukh, il Codice di Legge Ebraica, prodigiosa opera di grande dottrina
il Rebbe riporta l'origine e la profondità della vitalità e della gioia infusa nell'ebraismo dallo stile di vita chassidico
Riflessioni sul 19 di Kislev
Tutti gli eventi spirituali che si verificano in questo mondo devono infatti essere travestiti con un manto di banalità e di naturalezza.
D-o è disposto a svelare la parte più segreta della sua Torà pur di guarire suo figlio Israel
Riflessioni sul 19 di Kislev
In risposta alla crescente debolezza spirituale che ha colpito nei secoli il popolo ebraico, sono nate opere “nuove” e pensieri “innovativi”, che nella loro essenza in realtà non hanno nulla di nuovo, giacché tutto fu insegnato a Moshé sul monte Sinày.
Di Rav Adin Even Israel Steinsaltz
Era veramente opportuna l’apertura a tutti dell’insegnamento della Chassidùt che pretendeva apportare elevazione ed esaltazione in seno al popolo ebraico?
L’interessato temeva che se i saggi avessero scoperto la sua grande cultura, non gli avrebbero mai più chiesto favori e questo lo avrebbe privato dell’onore di servirli.
Le sue risposte riflettevano grande sapienza ed alla fine, gli ufficiali, impressionati, lo lasciarono andare, permettendogli di riassumere il suo ruolo
Il Tanya Commentato
Un capitolo del Tanya di Rabbi Schneur Zalman di Liadi, il primo Rebbe del movimento Chabad-Lubavitch
Una delle tematiche principali del Tanya è l’onnipresente crisi d’identità.
I membri erano a perfetta conoscenza della situazione economica precaria di Shimon
Di tutto l’oro, l’argento e il rame che gli ebrei donarono per la costruzione del Mishkàn (il Santuario nel deserto) non vi era nulla che brillasse tanto
Il Rebbe non aveva dato nessun consiglio, aveva detto solo parole di Torà che non avevano nessun nesso apparente con la loro drammatica situazione.
Dopo la lezione il bambino chiese al nonno: “Perché la lettera alef di Vayikrà è scritta in piccolo?”
Quando entrò lo zar, il Rebbe si alzò e disse la benedizione che si pronuncia davanti a un re.
Start a Discussion
1000 Caratteri restanti
Questa pagina in altre lingue