Here's a great tip:
Enter your email address and we'll send you our weekly magazine by email with fresh, exciting and thoughtful content that will enrich your inbox and your life, week after week. And it's free.
Oh, and don't forget to like our facebook page too!
Contattaci

L'Uomo dalle Ali

L'Uomo dalle Ali

 Email

Una volta il governo romano decretò una persecuzione contro la religione di Israele: tra l’altro era severamente proibito portare i tefillin, i filatteri al capo e la braccio. Il divieto era assai rigoroso. Chiunque fosse stato scoperto con i tefillin in capo avrebbe avuto il cervello trafitto come punizione.

In quel tempo viveva un pio uomo di nome Elishà. Egli non voleva osservare l’ordine dell’empio governo e uscì per strada con i tefillin. Il Comandamento di D-o era più importante per lui del divieto dei romani.

Quando un soldato lo notò e volle arrestarlo egli scappò via.

L’altro gli corse dietro e lo afferrò. Allora Elishà prese dalla sua testa i tefillin e li tenne in mano.

Il romano lo sottopose a un interrogatorio e gli domandò: «Che tieni in mano?».

Elishà rispose: «Ali di colomba».

«Voglio vederle – replicò l’altro – apri la mano!».

Allora Elishà stese la mano ed erano veramente ali di colomba.

Da quel momento Elishà fu soprannominato l’uomo dalle ali.

Da allora si usa dire: «Come le ali proteggono i colombi, così i Comandamenti del Signore proteggono Israele».

(Talmud Shabbàt 49a)

© Copyright, tutti i diritti riservati. Se ti è piaciuto questo articolo ti incoraggiamo a condividerlo con altri, attendendosi alle regole di copyrightdi it.Chabad.org.
 Email
Start a Discussion
1000 Caratteri restanti