Contattaci

C’è un’anima gemella per me?

C’è un’anima gemella per me?

 Email

Cara Rachel,

È garantito che ogni persona abbi la sua anima gemella e che troverà qualcuno che lo ami per davvero? Mi è capitato più e più volte di avere il cuore infranto e le mie speranze vanificate. La gente mi considera attraente, sono buona e generosa, sensibile, intelligente, calorosa e divertente. Secondo te c’è qualcuno là fuori per me e per ogni persona in cerca?

BD Seattle, WA

Cara BD,

È scritto che prima che ognuno di noi fosse stato creato, eravamo un’unica anima. Quaranta giorni prima del nostro concepimento, il Sign-re ha preso la nostra ‘anima grande’ e, con le Sue anime l’ha divisa in due parti. Il lavoro di trovare la nostra anima gemella è dunque quello di cercare la nostra metà mancante.

Come si fa allora, a trovarla? È necessario prima perfezionare la nostra metà. In altre parole, è bene conoscersi per davvero e migliorare noi stessi fino ad arrivare ad essere la migliore ‘metà’ possible. La tua anima gemella è la fuori, non è quella la domanda, la domanda da porsi è: sei dove devi essere per trovarla? Sei nel posto giusto? Sei riconoscibile per lui? Non dimenticarti che anche lui ti sta cercando.

Per quanto riguarda la garanzia che chiedi, sappi che una delle cose più potenti dell’essere coinvolti in un rapporto è proprio il fatto che non ci sono garanzie. È per questo che fede e fiducia sono parti così essenziali di un matrimonio. Ed è anche per questo che i nostri Saggi fanno un paragone tra l’amore di marito e moglie e il fuoco. Non è statico, né calmo e neanche certo. Non deve esserlo. È questa la bellezza di un rapporto dove c’è l’impegno: il fatto di permettere a qualcuno di entrare nelle parti più segrete del nostro cuore, avendo fiducia che i nostri sentimenti saranno ben accetti e custoditi.

I Saggi dicono che ci sono tre partner in un matrimonio: il marito, la moglie e Hashem, D-o. Fino a che incontriamo la nostra anima gemella siamo solo due partner, noi e Hashem. Ciò si applica anche a quel rapporto. Proprio perchè il Sign-re non si confida con noi riguardo ai Suoi piani, dobbiamo sempre rafforzare il nostro rapporto con Lui con fede e fiducia. Dobbiamo avere una profonda fiducia nel fatto che Egli sta guidando i nostri passi verso il nostro scopo finale, quello di ‘completare’ la nostra anima.

Un'altra componente importante del matrimonio è la comunicazione. Questo è uno strumento essenziale per ogni rapporto sano. Siccome ti stai preparando ad incontrare il tuo partner per la vita, è importante iniziare a fare pratica comunicando con il tuo altro partner, il Sign-re. Parlane con Lui. Alcune persone la chiamano 'preghiera' ma potrebbe anche essere chiamata semplicemente 'comunicazione'.

Il tuo ‘qualcuno’ è là fuori in cerca di te. Fai in modo di essere la migliore metà anima che tu possa essere e, se D-o vuole, i vostri passi saranno guidati l’uno verso l’altro prima che te ne accorga.

Benedizioni,

Rachel,

Per gentile concessione di Chabad.org

Da Pensieri di Torà, una pubblicazione settimanale pubblicata da Chabad a Viale Libia Roma
© Copyright, tutti i diritti riservati. Se ti è piaciuto questo articolo ti incoraggiamo a condividerlo con altri, attendendosi alle regole di copyrightdi it.Chabad.org.
 Email
Start a Discussion
1000 Caratteri restanti