Here's a great tip:
Enter your email address and we'll send you our weekly magazine by email with fresh, exciting and thoughtful content that will enrich your inbox and your life, week after week. And it's free.
Oh, and don't forget to like our facebook page too!
Contattaci

Dov’è la Scintilla?

Dov’è la Scintilla?

Quando si perde le motivazione…

 Email

Domanda:

Serve a qualcosa fare una mitzvà, come dare della tzedakà oppure pregare, quando sento di non essere motivato, di aver perso interesse, e di non capire più veramente il significato di ciò che faccio?

Risposta:

Spesso il nostro comportamento è dettato da pressioni o necessità sociali. A volte invece scegliamo da soli di fare buone azioni. Possono esserci tre motivi che ci portano a fare questa scelta:

a) Comprensione intellettuale – apprezziamo il significato di una buona azione e ne comprendiamo completamente l’importanza. Siamo in grado di spiegarlo sia a noi stessi, che agli altri. Questo tipo di mitzvah riflette un valore che abbiamo scelto di portare avanti nella nostra esistenza.

b) Sensazione – abbiamo sviluppato un attaccamento emotivo verso le buone azioni. Ci piace aiutare la gente, e traiamo una grande soddisfazione nell’insegnare al prossimo. Questo amore e passione possono essere la conseguenza della succitata comprensione, o potrebbe essere semplicemente istintiva. In ogni modo, sono le nostre emozioni ad ispirarci ad agire in questo modo.

c) Perseveranza e dedizione – questo avviene quando abbiamo perso la scintilla dell’entusiasmo. Non capiamo né ci ricordiamo perché queste azioni ci emozionavano tanto. Sappiamo semplicemente nel nostro profondo che è una cosa importante, e quindi continuiamo a “forzarci” a combattere l’apatia ed ad agire.

Nonostante possa apparire che l’ultima opzione sia la più lontana dall’ideale, ciò è assolutamente sbagliato. Quando il nostro comportamento è frutto di una comprensione di tipo intellettuale o di un forte legame emotivo, ciò non è completamente altruista. È il nostro “io” che comprende e che prova dei sentimenti. Il nostro ego è ancora lì, anche se in maniera positiva.

Tuttavia è quando facciamo qualcosa nonostante l’assenza di sentimenti o emozioni, che l’atto è totalmente altruista – lo facciamo solo perché è giusto. Il nostro agire è guidato solamente dalla dedizione al bene e da un comportamento morale.

Quindi se senti di aver perso la tua motivazione, vuol dire che ti è stata appena concessa una grande occasione: ossia fare del bene solo perché ciò è bene.

Non perdere l’occasione ed agisci adesso.

Di Rav Michoel Gourarie, per gentile concessione di Chabad.org, traduzione di Daniel Raccah

Da Pensieri di Torà, una pubblicazione settimanale pubblicata da Chabad a Viale Libia Roma
© Copyright, tutti i diritti riservati. Se ti è piaciuto questo articolo ti incoraggiamo a condividerlo con altri, attendendosi alle regole di copyrightdi it.Chabad.org.
 Email
Start a Discussion
1000 Caratteri restanti