Il grado di benonì può essere raggiunto da qualsiasi uomo ed ogni persona dovrebbe sforzarsi di raggiungerlo. Ogni persona può essere un uomo "medio" in qualunque periodo ed in qualsiasi ora del giorno, poichè [per raggiungere il livello di] uomo "medio" non [è necessario] detestare il male1, ciò che appartiene aI cuore, per il quale non tutti i momenti sono uguali.2 [Il suo compito è] soltanto di "volgersi via dal male e fare il bene", e questo si riferisce all'attività concreta, [che si manifesta] in azioni, parole e pensieri: e ad ognuno è data la scelta, la capacità e la libertà di agire, parlare e pensare anche contro i desideri del proprio cuore, anzi, di fare completamente l'opposto.3

Perfino quando il cuore agogna e desidera un piacere materiale, sia esso permesso o, D-o ci guardi, proibito, l'uomo può dominarsi e distogliere completamente da tale piacere la propria attenzione, dichiarando a se stesso: "Non voglio essere malvagio nemmeno per un istante, poichè non voglio essere allontanato e separato, il Cielo me ne guardi, in nessuna circostanza dal D-o Unico, e voglio tenere presente l'ammonizione: 'Le vostre iniquità si frappongono fra voi e D-o'.4 Ed invero, la mia autentica aspirazione è di unire nefesh, ruah e neshamà con Lui, vestendoli delle Sue tre benedette vesti, ossia dedicando l'azione, la parola ed il pensiero a D-o, alla Sua Torà ed ai Suoi precetti, in virtù dell'amore di D-o che è latente nel mio cuore, come nel cuore di tutti gli Ebrei, che sono chiamati: 'coloro che amano il Tuo nome'.5 Anche l'uomo più insignificante fra gli insignificanti è in grado di sacrificare la propria vita per santificare il Nome di D-o; ed io certamente non gli sono inferiore. Di certo, solo quando un vento di follia si è impadronito in lui, l'uomo s'immagina che, se ha commesso un peccato, il suo ebraismo non ne risentirà e la sua anima non sarà con ciò disgiunta dal D-o d'Israele; e dimentica anche l'amore di D-o nascosto nel suo cuore. Ma, per quanto mi riguarda, non voglio essere un simile stolto e negare la verità!"

La situazione è diversa, tuttavia, se si tratta di qualcosa che dipenda dal cuore, come il disprezzare il male nel proprio cuore ed aborrirlo con un odio senza compromessi, o sia pure in un modo non così assoluto.6 Non si può raggiungere questo, in modo effettivo e completo, se non con un grande ed intenso amore di D-o, del genere dell'amore "fra le delizie" e della gioia in D-o, che è simile al Mondo a Venire. Di questa esperienza i Rabbini dissero:7 "Vedrai il tuo mondo durante la tua vita"8; e non ogni uomo può raggiungere questo stato, poichè ciò ha le caratteristiche di un dono concesso per grazia così come sta scritto: "lo vi darò l'ufficio di sacerdoti come un incarico concesso in dono",9 come è spiegato altrove.10 Perciò Giobbe disse: "Tu creasti gli tzaddiqìm,”11ecc. Si può anche trovare nei Tiqqunè Zohar12 che fra le anime di Israele ci sono molte gradazioni e distinzioni: uomini pii, uomini forti che raggiungono il dominio sui propri impulsi, studiosi della Torà, profeti ecc., tzaddiqìm ecc. (Rilevatele da lì).

La situazione è diversa, tuttavia, se si tratta di qualcosa che dipenda dal cuore, come il disprezzare il male nel proprio cuore ed aborrirlo con un odio senza compromessi, o sia pure in un modo non così assoluto.13 Non si può raggiungere questo, in modo effettivo e completo, se non con un grande ed in tense amore di D-o, del genere dell'amore "fra le delizie" e della gioia in D-o, che è simile al Mondo a Venire. Di questa esperienza i Rabbini dissero:14 "Vedrai il tuo mondo durante la tua vita"15; e non ogni uomo può raggiungere questo stato, poichè ciò ha le caratteristiche di un dono concesso per grazia così come sta scritto: "lo vi darò l'uffì'cio di sacerdoti come un incarico concesso in dono",16 come è spiegato altrove.17 Perciò Giobbe disse: "Tu creasti gli tzaddiqìm,”18ecc. Si può anche trovare nei Tiqqunè Zohar19che fra le anime di Israele ci sono molte gradazioni e distinzioni: uomini pii, uomini forti che raggiungono il dominio sui propri impulsi, studiosi della Torà, profeti ecc., tzaddiqìm ecc. (Rilevatele da lì).