Durante la festività è proibito lavorare, guidare la macchina o la moto, scrivere ne accendere o spegnere apparati elettronici. Se la festività non coincide con Shabbat, è permesso cucinare da un fuoco acceso prima dell'inizio della festa ed è anche permesso trasportare. Quando invece inizia motzè Shabbat, si possono iniziare i preparativi per il pasto della sera solamente dopo l'uscita di Shabbat.

 

Giovedi,
Sivan 5 28 Maggio

Vigilia di Shavu'òt

È usanza decorare con fiori e piante sia le sinagoghe che le proprie case, in ricordo dell'improvvisa fioritura del monte Sinai in onore del Dono della Torà. Le decorazioni vanno allestite di venerdi, prima dell'entrata di Shabbat.

La festività di Shavu'òt inzia stasera.

Si fa l'Eruv Tavshilin al fine di permetterci di cucinare di Mo’ed per Shabbat.

Dopo il tramonto le donne sposate e, in molte comunità anche le donne nubili accendono le candele recitando due benedizioni, clicca qui per il testo e qui per gli orari della festività nella tua città. Va usata una fiamma che è stata accesa prima dell'entrata di Moed.

Dopo le preghiere serali di arvìt si mangia un pasto festivo che include il kiddùsh.

Durante tutta la notte di Shavu'òt si usa restare svegli e recitare capitoli di Torà per farsi perdonare dell'errore commesso dai nostri avi che dormirono la notte precedente Shavu'òt e non si svegliarono in tempo il mattino dopo.

 

 

Venerdi,
Sivan 6-29 Maggio

Primo Giorno di Shavu'òt
Lettura della Torà: Esodo 19:1-20:23, Numeri 28:26–31
Haftarà: Ezekiele 1: 1-28; 3:12

Lettura dei 10 Comandamenti.

Uomini, donne e bambini hanno l’obbligo di recarsi al Bet HaKenesset per la lettura dei 10 Comandamenti. Clicca qui per trovare una sinagoga vicino a te.

Il Rebbe di Lubavitch, Rabbi Menachem M. Schneerson, incoraggiò tutti gli Ebrei di partecipare alla lettura dei Dieci Comandamenti, in particolare i bambini, i garanti della Torà.

In tutte le comunità si recita la birkat kohanìm, (benedizione pronunciata dai discendenti dei Sacerdoti del Tempio) durante la preghiera di Musàf.

In molte comunità si usa recitare la poesia Akdamòt, prima della lettura della Torà.

Si recita il kiddùsh e si mangia un pasto festivo. È usanza mangiare cibi a base di latte e derivati.

Si accendono le candele dopo il tramonto, usando una fiamma accesa prima dell'entrata della festa Clicca qui per gli orari nella tua città qui per le benedizioni.

Dopo le preghiere serali di arvìt si mangia un pasto festivo che include il kiddùsh.

 

 

Shabbat
Sivan 7-30 Maggio

Secondo Giorno di Shavu'òt
Lettura della Torà: Deuteronomio 14:22-16:17 e Numeri 28:26-31
Haftarà: Chabakuk 2:20-3:19

Le comunità ashkenazite recitano la preghiera di Yizkor in ricordo delle anime dei propri cari.

Benedizione dei Kohanim (berachà).

Si recita il Kiddùsh e si mangia un pasto festivo.

In alcune comunità si legge la Meghillàt Ruth (la Storia di Ruth) poiché in questo giorno ricorre l’anniversario del Re Davide, suo diretto discendente. Inoltre, Ruth si era convertita all'ebraismo accettando la Torà e le Mitzvòt, così come noi a Shavuòt, accettando la Torà, ci "convertiamo" alla Legge di Hashem (D-o). La vicenda di questo illustre personaggio femminile e del suo incontro con Boaz si svolse nel periodo della mietitura, la stagione in cui cade Shavuòt.

La festività finisce oggi dopo il tramonto. Clicca qui per gli orari precisi nella tua località.