Che cos'è “il Rambam del giorno”?

Il Rambam (noto anche come Maimonide) era un Talmudista, un filosofo, un medico ed un rav, nato in Spagna che visse in Egitto nel 12esimo secolo.

Tra i numerosi testi da lui scritti c'era il Yad Hachazakà, un compendio di 14 volumi che include tutte le leggi Ebraice, raccolte dalla Torà, dal Talmùd, dal Midrash e da altri insegnamenti di rabbini che l'hanno preceduto.

Nel 1984 il Rebbe—Rabbi Menachem M. Schneerson, istituì un ciclo di studio quotidiano di modo che tutta l'opera (semplicemente descritta come "Rambam") venga completata regolarmente.

Come studiare il Rambam del giorno:

  1. Chi può studia tre capitoli al giorno three-chapter-per-day schedule, completando così l'intero Mishnè Torà in poco meno di un anno.
  2. Per chi non ha modo di studiare tre capitoli al giorno, il Rebbe suggerì di studiare un capitolo al giorno, un ciclo che dura circa tre anni.
  3. Inoltre, il Rebbe istituì una terza opzione, dove si studia gli stessi comandamenti studiati nel Mishnè Torà, nella più breve Sefer Hamitzvòt (“il Libro dei Comandamenti”), chi segue questo ciclo studia le 613 mitzvòt ogni anno.

Strumenti per studiare il Rambam

Testi in Ebraico, traduzioni in Inglese, lezioni audio e video sono disponibili sulla pagina di studio quotidiano di Chabad.org.

Rabbi Mendel Kaplan preparing for his class.
Rabbi Mendel Kaplan preparing for his class.

La storia del studio del Rambam

Nella primavera del 1984, il Rebbe—Rabbi Menachem Mendel Schneerson, lanciò un’inizativa innovativa rivolta ad ogni uomo, donna e bambino ebreo, di studiare una parte del Mishnè Torà ogni giorno.

Nonostante molte persone studiassero il testo composto di 14 volumi durante i loro studi del Talmùd o di legge Ebraica, il testo non era studiato come un testo fine a se stesso. Pertanto quest’opera importante di Maimonide era un po’ trascurata; come scrisse l’allora capo rabbino d’Israele, Rav Ovadia Yosef, “Il Rebbe reintrodusse il Rambam da un libro per studiosi ad un libro per il popolo, da studiare”.

“Il Rebbe reintrodusse il Rambam da un libro per studiosi ad un libro per il popolo, da studiare.”Parte del motivo per questa incuria è che il Mishnè Torà include molte leggi irillevanti alla vita odierna poiché erano applicabili solo all’epoca del Tempio e se D-o vuole lo saranno nuovamente nell’era Messianica. Pertanto molti si rivolsero a testi che si occupano di leggi applicabili al giorno d’oggi.

Tuttavia è proprio per questo motivo che il Rebbe raccomandò lo studio del Mishnè Torà: “Esso raccoglie tutta la legge Ebraica in un modo conciso e chiaro”. Ogni individuo ha l’obbligo di studiare l’intera Torà, un obiettivo che non tutti riescono a raggiungere, tuttavia è possibile studiare l’intera Torà nel modo compilato da Maimonide.

Perciò il Rebbe suggerì che si studiasse tutto il Mishnè Torà, dall’inizio alla fine, e che ciò venga fatto secondo un programma organizzato.

Perché studiare il Rambam?

“Uno degli elementi principali dello studio del Rambam è l’unificatione del popolo Ebraico” così il New York Times citò il Rebbe.

In un discorso il 28 Aprile, 1984, il Rebbe spiegò che quando tutti studiano lo stesso argomento nello stesso giorno, il loro studio si unisce attraverso i continenti. Il Rebbe aggiunse che quando persone diverse studiano lo stesso argomento, essi ne parleranno e discuteranno. Questa discussione amichevole e colta, disse il Rebbe, avvicinerà le persone le une alle altre, facendo si che il popolo Ebraico si unisca ulteriormente.

Dopo queste parole del Rebbe, molte persone decisero di studiare il Mishnè Torà ogni giorno. Studiosi di Torà e maestri Chassidici si unirono nel consigliare questo ciclo di studi e molte pubblicazioni settimanali stamparono il programma di studio quotidiano insieme ad altri programmi di studio già esistenti.

Quando tutti studiano lo stesso argomento nello stesso giorno, il loro studio li unisce attraverso i continenti Quando si conclude il ciclo, centinaia di festeggiamenti vengono tenuti in tutto il mondo. Studiosi di Torà da tutte le sfere della comunità Ebraica si uniscono a questi raduni, parlando e analizzando diverse sezioni del testo del Rambam.

“Le persone che lodono [Maimonide] sono lontane da lui da secoli, essendo lui nato 851 anni fa a Cordoba in Spagna”, scrisse il New York Times il 6 Marzo 1986 a seguito di una celebrazione per la fine del secondo ciclo al Marriott Marqui a New York. “Eppure, dopo aver studiato la sua opera intensamente nell’anno trascorso, e aver applicato i suoi insegnamenti, essi si sono riuniti ieri per festeggiare la saggezza di un saggio noto come Rabbi Moshe ben Maimon, il Rambam”.

L’articolo continuò, “da quando Rabbi Schneerson ha stabilito il programma, studiare Maimonide è diventato parte integrante di molte case Ebraiche. Uniscti allo studio del Rambam oggi!