Hmm... Something else belongs here, but it seems we had trouble loading it.

Please let us know by clicking here, and reference this message id: w11-nyc1-02.21.2020 09:25:55 PM.

Enter your email address to get our weekly email with fresh, exciting and thoughtful content that will enrich your inbox and your life.

Il Giorno Del Giudizio

Nel giorno di Rosh Hashanà, Hashem è seduto sul Suo trono del Giudizio ed ogni creatura viene giudicata. I registri divini sono aperti e tutto ciò che abbiamo fatto durante l'anno passato è scritto in essi. Coloro che sono stati buoni vengono immediatamente iscritti per un anno buono nel Libro della Vita.

Quelli che non sono stati molto buoni devono aspettare fino a Yom Kippur - dieci giorni dopo - perché il loro giudizio venga sigillato.

I giorni tra Rosh Hashanà e Yom Kippur si chiamano Dieci Giorni di Pentimento perché durante questo periodo ognuno cerca di compiere più Mitzvot possibile: particolarmente atti di Carità (Tzedakà) e di bontà.

Nei giorni che precedono Rosh Hashanà si augura ad ogni amico di essere scritto nel Libro della Vita in quel giorno solenne e che questo giudizio favorevole sia sigillato di Yom Kippur. Diciamo: Ketivà (tu sia scritto) Vachatimà (e sia sigillato) Tovà (per il bene).

Auguriamo anche: Shanà Tovà Umetukà - Buon Anno Dolce.

Dopo Rosh Hashanà fino a Yom Kippur, si augura: Ghemar Chatimà Tovà - che la benedizione sia sigillata per il bene.

Il Giorno Del Giudizio - Rosh Hashanà e Kippùr

Hmm... Something else belongs here, but it seems we had trouble loading it.

Please let us know by clicking here, and reference this message id: w11-nyc1-02.21.2020 09:25:55 PM.

Enter your email address to get our weekly email with fresh, exciting and thoughtful content that will enrich your inbox and your life.

Il Giorno Del Giudizio

Nel giorno di Rosh Hashanà, Hashem è seduto sul Suo trono del Giudizio ed ogni creatura viene giudicata. I registri divini sono aperti e tutto ciò che abbiamo fatto durante l'anno passato è scritto in essi. Coloro che sono stati buoni vengono immediatamente iscritti per un anno buono nel Libro della Vita.

Quelli che non sono stati molto buoni devono aspettare fino a Yom Kippur - dieci giorni dopo - perché il loro giudizio venga sigillato.

I giorni tra Rosh Hashanà e Yom Kippur si chiamano Dieci Giorni di Pentimento perché durante questo periodo ognuno cerca di compiere più Mitzvot possibile: particolarmente atti di Carità (Tzedakà) e di bontà.

Nei giorni che precedono Rosh Hashanà si augura ad ogni amico di essere scritto nel Libro della Vita in quel giorno solenne e che questo giudizio favorevole sia sigillato di Yom Kippur. Diciamo: Ketivà (tu sia scritto) Vachatimà (e sia sigillato) Tovà (per il bene).

Auguriamo anche: Shanà Tovà Umetukà - Buon Anno Dolce.

Dopo Rosh Hashanà fino a Yom Kippur, si augura: Ghemar Chatimà Tovà - che la benedizione sia sigillata per il bene.