Vengono elencati i 42 spostamenti e accampamenti del popolo d’Israele nel deserto: dall’esodo dall'Egitto all’accampamento sulle pianure di Moav, attraverso il fiume della terra di Canan. Vengono delineati i confini della Terra Promessa e stabilite le città rifugio per gli assassini involontari. Le figlie di Tzelofchàd sposano uomini della loro tribù di provenienza (Menashè), affinché la terra ereditata dal padre non diventi proprietà di un’altra tribù.