ב"ה

Vayikrà

Vayikrà
È possibile Essere Perdonati Senza Sacrifici?
Pur non potendo osservare tutte queste mitzvòt, il Sign-re ci ha fornito metodi alternativi e temporanei per realizzare lo scopo spirituale di queste osservanze in mancanza di meglio.
Letture Particolari
Hachodesh
Questo brano racconta la storica comunicazione Divina a Moshè riguardo lo stabilimento del calendario lunario ebraico, con Nissàn come primo mese, si legge anche riguardo l'obbligo del sacrificio pasquale e di mangiare matzà e erbe amare.
Ricette
Pan di Spagna
Un dolce leggero per Pesach
Storie
Le Candele Nella Metropolitana
Il mio nome è Melissa. Anni fa l’ho incontrata con la Sua famiglia nella metropolitana di N.Y
Vayikrà
Vayikrà in Breve
Sacrifici e il prossimo

Ritorni felici: Due fiumi ti portano a casa: uno scorre con lacrime amare di rimorso mentre l’altro con dolci lacrime di gioia. Per la maggior parte della storia, il viaggio principale era quello amaro. Poichè solo dopo che sei impregnato in quelle acque, puoi alzarti ed abbracciare il tuo D-o con gioia.

Tuttavia ora abbiamo patito sofferenze oltre misura. Ciò che il nostro popolo ha sofferto in paesi attraverso l’oceano ha purificato ogni macchia e sbiancato ogni veste delle nostre anime, purificandoci ed innalzandoci verso l’alto.

La notte è passata. È il pomeriggio prima di Shabbat.

Abbiamo pianto abbastanza lacrime amare. Ora è il momento di tornare con gioia.

Adattato dalle parole del Rebbe di Lubavitch da Tzvi Freeman. Fonti: Margela B’Fuma D’Rava 5746, benedizione della Vigilia di Yom Kippur 5750