Enter your email address to get our weekly email with fresh, exciting and thoughtful content that will enrich your inbox and your life.

Vayerà

D-o e Noi
D-o ci sta punendo?
Secondo me, se la Divinità significa un D-o, irato, che conta i peccati, che punisce i Suoi figli, io voglio restarne fuori.
Avrahàm L'Anti-Conformista
Tutto il mondo stava su una sponda ed Abramo stava dall’altra
Il Coraggio di Agire
Avrahàm non fece ragionamenti e calcoli e non escluse alcun mezzo, bensì investì tutte le sue forze ed energie nell’intento di salvare Sodom,
Genitori e Figli
Sapere quando lasciare la presa
C’è una cosa che i genitori potrebbero trovare difficile: permettere ai loro figli di nascere veramente – ossia di diventare delle entità a se stanti!
Chicchere e Piattini
Torta della Nonna

La torta che piace a tutti
Noach
Israele: Cosa Possiamo Fare?
I nostri fratelli e le nostre sorelle in Israele sono sotto attacco, ogni Ebreo si domanda: che cosa posso fare?

Ritorni felici: Due fiumi ti portano a casa: uno scorre con lacrime amare di rimorso mentre l’altro con dolci lacrime di gioia. Per la maggior parte della storia, il viaggio principale era quello amaro. Poichè solo dopo che sei impregnato in quelle acque, puoi alzarti ed abbracciare il tuo D-o con gioia.

Tuttavia ora abbiamo patito sofferenze oltre misura. Ciò che il nostro popolo ha sofferto in paesi attraverso l’oceano ha purificato ogni macchia e sbiancato ogni veste delle nostre anime, purificandoci ed innalzandoci verso l’alto.

La notte è passata. È il pomeriggio prima di Shabbat.

Abbiamo pianto abbastanza lacrime amare. Ora è il momento di tornare con gioia.

Adattato dalle parole del Rebbe di Lubavitch da Tzvi Freeman. Fonti: Margela B’Fuma D’Rava 5746, benedizione della Vigilia di Yom Kippur 5750